schumacher

Nell’incidente in moto dello scorso febbraio il tedesco avrebbe addirittura rischiato la vita. Tutto era stato nascosto dal suo entourage, e questo lo capisco.

Quello che non comprendo è che lui, conoscendo le proprie condizioni, poteva prendere tempo, fare prima i test e poi decidere, e così poteva fargli fare la Ferrari, casa da sempre molto attenta all’etica che così facendo ha rimediato una figura imbarazzante.

Per Michael inoltre non è un gran modo di chiudere una carriera incredibile.

Non parliamo poi della gente che ha acquistato i biglietti, fossi in loro sarei molto, molto incazzato.

Non un gran modo di comportarsi anche con il povero Badoer, che ha sempre fatto il suo lavoro e che,  se si meritava una chanche, come adesso va paventando Montezemolo, se la meritava anche in precedenza, Schumacher o non Schumacher, che in fondo la propria decisione l’aveva già presa tre anni fa.

Come dire, questione di marketing…

Vedendo poi la faccia affranta del tedesco di oggi sono sicuro che lui ci abbia provato, fino in fondo, probabilmente sottovalutando il problema. In fondo credo tutto fuorchè lui sia una persona stupida che si diverte a fare figure di merda, per cui penso si tratti di un errore in buona fede, ma pur sempre un grossolano sbaglio che non ci si dovrebbe permettere, sia chiaro.

A questo punto, leggendo delle parole del suo medico che dichiara possibile un recupero, per una cadutra come quella di febbraio, stimabile in 18 mesi, penso una cosa: e se chiudere così non gli piacesse?

Annunci