BON-2000-0011625Heike Drechsler, due volte campionessa olimpica di salto in lungo, non esclude, attraverso un’intervista, che le siano state somministrate sostanze dopanti a sua insaputa durante la propria carriera.

“Senza dubbio nella Germania Est c’era del doping e c’erano momenti in cui andavamo dal medico e prendevamo farmaci senza fare troppe domande. Eravamo delle vittime”.

Questa la preoccupante dichiarazione che getta ulteriori ombre sul passato di molti atleti, obiettivamente molto sospetti. Cose che non fanno bene allo sport…

Annunci