cev_logoBrutta partenza per la nazionale guidata da Andrea Anastasi agli europei di pallavolo in corso a Istanbul.

L’ Italia ha esordito contro la terza classificata dell’ultimo mondiale, quella Bulgaria che negli ultimi anni ci ha fatto penare e non poco.

Le cose si mettono bene per i colori azzuri nel primo set, quando riusciamo ad essere in vantaggio di 3 punti. Fra un errore e un altro però il gioco italiano non appare continuo. Perdiamo il set ai vantaggi con il punteggio di 24-26.

Il secondo set è quello giocato peggio dai nostri. Dopo un bell’inizio arriviamo al massimo vantaggio di 5 punti, 17-12. Errori su errori ci fanno perdere anche la seconda partita pe 25-22.

Arriviamo così al terzo e ultimo set con l’acqua alla gola, e perdiamo ancora per 25-23.

Peggio di così non potevamo cominciare. Alla fine l’impressione che rimane è di incompiutezza. La nazionale azzurra fa vedere ottime cose a tratti e errori incredibili ad altri, con grossi cali di concentrazione a contornare il tutto.
Sembra che manchi un trascinatore e lo spirito dei tempi migliori, ma l’impressione che domina su tutte è comunque la fiducia per una nazionale che fa della sua storia il proprio punto forte.
Va detto comunque che la nazionale bulgara si è dimostrata superiore in praticamente tutti i fondamentali.
Fiducia anche per l’allenatore che ci può dare qualcosa in più, visto come ha vinto l’ultimo europeo con una Spagna niente di più che normale squadra.

Domani secondo match contro la Repubblica Ceca.

Annunci