cancellaraChe fosse forte lo sapevano tutti, che fosse un fenomeno anche, ma che fosse un treno…

Cancellara domina la cronometro dei mondiali di casa, a Mendrisio, laureandosi per la terza volta campione della specialità. 49,8 km con il tempo di 57’55”, a quasi 52 km/h di media, praticamente assurdo. Secondo sul traguardo a 1’27” Gustav Larsson, Tony Martin, terzo a 2’30”. Quinto il nostro Pinotti, autore di una grande prova.

Niente più da dire per questo fenomeno delle due ruote, mai si era visto un corridore con una potenza e una classe tale da garantirgli, oltre alle vittorie contro il tempo, anche un bronzo olimpico – e che bronzo -, una Milano Sanremo e una Parigi – Roubaix.

Una moto, semplicemente una moto, attenzione per la gara in linea, se parte chi lo prende?

guderzo

Intanto gran mondiale per i nostri colori, dopo l’esordio d’argento nella cronometro femminile con Noemi Cantele, oro nella prova in linea per Tatiana Guderzo, già bronzo olimpico a Pechino, e bronzo per Noemi Cantele, alla seconda medaglia in Svizzera. Seconda la forte olandese Marianne Vos, quarta e fuori dal podio la vincitrice della cronometro Kristin Armstrong.

Domani prova in linea maschile, se la fame non fosse finita sarebbe anche meglio, partiamo fra i favoriti come sempre, attenti ovviamente a Spagnoli, Cancellara e qualche outsider, primo fra tutti Boasson Hagen.

Annunci