pallavolo femminile

Ancora un trionfo per le azzurre guidate da Alex Barbolini. Le nostre pallavoliste si sono imposte nella finale dell’Europeo polacco.
La nostra avversaria, la squadra olandese, arrivava in questa finale imbattuta, come noi del resto, ma ci ha ceduto il passo con un sonoro 3-0. e anche i parziali parlano chiaro di quale sia stata la squadra migliore in campo: 25-16, 25-19, 25-20.
Alla fine dell’europeo la squadra italiana esce imbattuta, con un solo set perso a sfavore della Francia.

Ma la finale non è stata una partita facilissima, se il primo set è sfilato bene e senza tante preoccupazioni, lo stesso non si può dire per gli alri due. Nel secondo ci siamo state superiori grazie al muro e alla nostra solita capacità di imprimee quell’accelerazione devastante nel momento chive del set.
Stessa cosa nel terzo e ultimo set, quando abbiamo anche rimontato un parziale negativo con grande caparbietà e decisione.

Alla fine impressiona la nostra capacità di non far mai cadere un  pallone con facilità, una difesa mostruosa ci ha sempre sorretto a meraviglia, con una Cardullo impressionante e una Aguero di intelligenza tattica e sacrificio incredibile. Benissimo anche Piccinini, Del Core, Barazza e la capitana Gioli che dimostra sempre la sua enorme grinta.
Ma la migliore dell’europeo è stata Leo Lo Bianco, eletta miglior palleggiatrie della manifestazione anche se, probabilmente, andrebbe eletta migliore al mondo. Il suo rendimento è stato sempre sopra la media, in finale ha servito almeno un paio veramente incredibili, che poche volte avevo visto passare con tanta classe e precisione.

Parentesi negativa olimpica archiviata, secondo europeo di fila vinto, veramente una grande squadra.

Annunci