La stagione di Formula 1 è iniziata bene tutto sommato, con belle gare e tanti protagonisti.

Due dubbi…e se le belle gare ossero solo dovute al maltempo? In fin dei conti la prima della stagione è stata lenta e noiosa, niete di nuovo sotto il sole insomma…
E il secondo è, e e non fosse proprio un paracarro?
E parlo ovviamente di Jenson Button, che forse non è proprio il campione del mondo ciofeca che tutti si aspettavano.
Mi viene da pensare soprattutto agli illustri predecessori, su tutti Villeneuve e Hayden. Se per il primo si può parlare di buonissimo pilota che non si è ripetuto per limiti soprattutto delle vetture guidate, per il secondo possiamo parlare di onesto lavoratore che ha sfruttato bene l’unica occasione avuta. Se ci pensiamo bene nessuno dei due aveva vinto due gare nella stagione successiva al titolo, azi, neanche nelle successive….
Button probabilmente mette assieme i due aspetti, lavora e conosce bene le vetture che guida, sa gestire come pochi le condizioni climatiche, e probabilmente negli ultimi anni sa anche scegliere le scuderie dove correre.

Forse si è ricordato dei bei tempi, quando era il più promettente e sembrava il nuovo astro inglese.

Non sarà Hamilton o Alonso, di una categoria superiore a tutti, neanche Vettel o Kubica, due fenomeni che ancora possono migliorare, nemmeno Rosberg, veloce e molto intelligente. Ma alla fine sa gestire la gara se parte come deve e non è impossibile che possa ripetersi.
Intendiamoci, non voglio fare un elogio sfrenat di uno che secondo me non vincerà il mondiale e che non è un fenomeno nè mai lo sarà, ma in fondo proprio paracarro forse non era…

Annunci